Non è la fine del mondo: ovvero La tenace stagista ovvero Una favola d'oggi

  • Title: Non è la fine del mondo: ovvero La tenace stagista ovvero Una favola d'oggi
  • Author: Alessia Gazzola
  • ISBN: null
  • Page: 391
  • Format: Kindle Edition
  • Non la fine del mondo ovvero La tenace stagista ovvero Una favola d oggi Emma De Tessent Eterna stagista trentenne carina di buona famiglia brillante negli studi salda nei valori quasi sempre Residenza Roma Per il momento ma solo per il momento insieme alla madre rea
    Emma De Tessent Eterna stagista, trentenne, carina, di buona famiglia, brillante negli studi, salda nei valori quasi sempre.Residenza Roma Per il momento ma solo per il momento insieme alla madre, rea di aver chiamato le figlie Emma e Arabella come le protagoniste di un romanzo Regency nella convinzione che avere nomi romantici sarebbe stato un punto di forza peEmma De Tessent Eterna stagista, trentenne, carina, di buona famiglia, brillante negli studi, salda nei valori quasi sempre.Residenza Roma Per il momento ma solo per il momento insieme alla madre, rea di aver chiamato le figlie Emma e Arabella come le protagoniste di un romanzo Regency nella convinzione che avere nomi romantici sarebbe stato un punto di forza per loro per essere sfottute, senz altro.Cosa non le piace il chiasso Le diete La mondanit Il ru dell aspirapolvere La maleducazione.La sua idea di felicit bufera con folate di vento ululanti Una candela, un divano e un plaid Un romanzo rosa un po spinto, rigorosamente ambientato in epoca Regency Un pacco di biscotti vanno tutti bene, purch basti guardarli per dichiarare guerra alle coronarie Sogni proibiti il villino con il glicine dove si rifugia sempre quando si sente gi Un uomo che non pu non deve avere Un contratto a tempo indeterminato.A salvarla dallo stereotipo della zitella, solo l allergia ai gatti Il giorno in cui la societ di produzione cinematografica per cui lavora non le rinnova il contratto, Emma si sente davvero come una delle eroine romantiche dei suoi romanzi sola, a lottare contro la sorte avversa e la fine del mondo.Avvilita e depressa, dopo molti colloqui fallimentari trova rifugio in un negozio di vestiti per bambini, dove finisce per essere presa come assistente E cos tutto cambia.Ma proprio quando si convince che la tempesta si sia allontanata, il passato torna a bussare alla sua porta il mondo del cinema rivuole lei, la tenace stagista Deve tornare a inseguire il suo sogno oppure restare dov , in quel piccolo paradiso di tulle e colori pastello E perch il famoso scrittore che aveva a lungo cercato di convincere a cederle i diritti di trasposizione cinematografica per il suo romanzo si infine deciso a farlo E cosa vuole da lei quell affascinante produttore che per qualche ragione continua a ronzare intorno al negozio dove lavora

    • Free Download [Graphic Novels Book] Ö Non è la fine del mondo: ovvero La tenace stagista ovvero Una favola d'oggi - by Alessia Gazzola ✓
      391 Alessia Gazzola
    • thumbnail Title: Free Download [Graphic Novels Book] Ö Non è la fine del mondo: ovvero La tenace stagista ovvero Una favola d'oggi - by Alessia Gazzola ✓
      Posted by:Alessia Gazzola
      Published :2019-09-21T05:35:51+00:00

    About Alessia Gazzola


    1. Alessia Gazzola, nata a Messina nel 1982, medico chirurgo specialista in medicina legale Ha esordito nella narrativa con il romanzo L allieva, che ha fatto conoscere e amare al pubblico italiano, e a quello dei principali Paesi europei dove uscito, un nuovo e accattivante personaggio Alice Allevi Ama viaggiare, leggere e cucinare Vive a Verona con il marito e le sue due piccole bambine.


    400 Comments


    1. Una storia leggera, ma con tanti spunti di riflessione sparsi qua e là, ed una narrazione che tiene incollati alle pagine.

      Reply

    2. Questo libro è stato un regalo.Lo avrei mai scelto? No. Avrei fatto bene? Sì.Forse sono un po’ “razzista” e nei confronti di certi libri ho un certo pregiudizio per cui a pelle già mi stanno antipatici. Difficilmente mi sbaglio però (a volte mi sbaglio, per carità, ma è successo pochissime volte!).Ho letto la trama e non mi ispirava granché ma ho deciso di leggerlo subito e togliermi il pensiero come dare uno strappo deciso a un cerotto.Posso dirlo che mi è sembrato molto stile Bri [...]

      Reply

    3. 2 ☆☆ e mezzoPer me è molto difficile dare un voto a quest'opera di Gazzola.r la prima volta sono davvero in crisi.ovo sentimenti contrastanti -.-""Da una parte adoro la scrittura di A.Gazzola e la stagista mi ricorda molto A. Allievi della serie "L'allieva" nella sua goffaggine e nella sua incertezza cronica (cosa che me la fa sentire molto simile a me), ma dall'altra parte penso di non essere ancora pronta per i romanzi rosa e sdolcinati. Fino a un centinaio di pagine la lettura era scorre [...]

      Reply

    4. Alessia Gazzola non mi delude! In attesa del nuovo romanzo su Alice Allevi ha allietato il mio ferragosto con questa lettura frizzante, romantica e dai torni ironici che ormai sappiamo riconoscere facilmente nella penna di Alessia Gazzola.Piacevole e romanticamente disincantato.Una lettura consigliatissima.

      Reply

    5. Recensione presente nel blog ragazzainrosso.wordpressEmma De Tessent vive a Roma dove lavora come “tenace stagista” presso una società di produzione cinematografica, ha una sorella e due splendide nipotine. Una vita apparentemente appagata se non fosse che un tragedia è destinata ad abbattersi su di lei: la società non le rinnova il contratto. Sola, senza un’entrata economica, dopo aver disseminato curricula in giro per la Capitale, Emma si ritrova casualmente dinanzi a una bottega arti [...]

      Reply

    6. il primo lavoro senza Alice sapevo che sarebbe stato brillante come gli altri! Nuovo genere e nuovi toni, l'ho divorato e mi è piaciuto tantissimo!!!

      Reply

    7. Si legge in meno di 24 ore. Lo stile è fresco, spontaneo, per niente arzigogolato. Sembra di leggere il racconto di una amica,una protagonista con i difetti e i pregi di una trentenne qualunque e le difficoltà lavorative della sua generazione. Una storia che sembra scontata ma qualcosa da dire lo ha e lo racconta bene. Come in tutti i libri di questo genere, il finale sembra quasi troppo frettoloso,  ma non male. Nell'insieme non è assolutamente da bocciare.

      Reply

    8. La Gazzola non delude mai! Riconoscerei il suo modo di scrivere ovunque: scorrevole, intrigante, spassoso, amabile. La protagonista, che per la prima volta non è Alice Allievi, è un personaggio arguto pieno di qualità. La sua storia fa intravedere una realtà verosimile in cui ci si può immedesimare. L'evoluzione di Emma nel corso del libro è molto interessante ed è riuscita anche a farmi riflettere.

      Reply

    9. Sono 2 stelle e mezzo!labibliotecadieliza.Non è la Gazzola de L'Allieva e si nota. Nella storia di Emma manca la verve della serie che ha fatto conoscere al grande publico l'autrice e manca la sua immedesimazione nel mondo della protagonista. In parole povere, se l'autrice sguazza nel mondo della medicina legale essendo lei stessa medico, non così è per la produzione cinematografica e per la compravendita dei diritti dei libri dove si sente un po' una forzatura di base, una certa distanza che [...]

      Reply

    10. L'ho iniziato senza pretese e devo ammettere che è scorrevole, si fa leggere senza problemi. È quanto basta per un pomeriggio di leggerezza e qualche sorriso. È un romanzo che parla di arte, poesia e sogni, la protagonista mi ha fatto sentire partecipe di tutto ciò che la circonda e questo mi ha permesso di provare affetto per tutte le persone citate, per il villino di glicine, per i film poco compresi. Nel complesso, molto carino.

      Reply

    11. Scorrevole come sempre, però che Delusione il finale!

      Reply

    12. La prima cosa che voglio dire riguardo questo romanzo della Gazzola è che mi ha sorpreso positivamente perchè si è trattata di una lettura piacevolissima, scorrevole e che mi ha tenuto compagnia soprattutto nei miei viaggi, dato che ho ascoltato il romanzo in versione audiobook. Ho sentito parlare molto bene dell'autrice, tornata ultimamente alla ribalta grazie alla trasposizione cinematografica della sua serie di romanzi con protagonista la giovane Alice Allevi e, spinta dalla curiosità e d [...]

      Reply

    13. La Gazzola non mi delude mai, ormai è una certezza.Un romanzo che si divora, leggero ma non scontato e soprattutto ricco di emozioni e sensibilità. L'ho adorato.

      Reply

    14. Lettura piacevole e veloce.

      Reply

    15. 3 stelle. Recensione sul blog, carino ma speravo in qualcosa di più

      Reply

    16. Alessia Gazzola abbandona momentaneamente Alice Allevi, protagonista del romanzo "L’allieva", (tanto per informare chi non lo sapesse), e ci fa conoscere Emma De Tessent, eterna stagista, trentenne, carina, di buona famiglia, brillante negli studi, salda nei valori (quasi sempre). Residenza: Roma. Per il momento – ma solo per il momento – insieme alla madre. Sogni proibiti: il villino con il glicine dove si rifugia quando si sente giù. Un uomo che probabilmente esiste solo nei romanzi Reg [...]

      Reply

    17. Una storia carina e con alcuni spunti che fanno riflettere, molto nello stile dell'autrice; la protagonista, Emma, ricorda infatti moltissimo quella della serie dell'allieva, forse a tratti un po' troppo. Il romanzo non mi è dispiaciuto, la storia è molto scorrevole e divertente ma il finale l'ho trovato un po' banale e deludente.Emma è una trentenne che nonostante l'enorme passione ed impegno che mette nel suo lavoro continua ad essere una stagista e proprio quando si aspetta di fare finalme [...]

      Reply

    18. Una lettura scorrevole e piacevole .Emma è una ragazza trentenne single alle prese con la precarietà del lavoro di oggi . Eterna sognatrice e lettrice di romanzi ,Emma ha un grande sogno nel cassetto, quello di riuscire a convincere il suo amico scrittore di bestseller a concederle i diritti del suo libro per farne un film,  tanto da poter finalmente conquistarsi un posto nel mondo cinematografico e poter così avere le possibilità economiche per acquistare quel villino con i glicini che le [...]

      Reply

    19. Ho finito questo libro in due giorni, dovuto al fatto che è molto scorrevole, ben scritto e leggero. Allo stesso tempo è la solita storia stereotipata di una trentenne in cerca di un posto fisso, zittella, con la sorella maggiore che è sempre stata più brava e riesce a conciliare (quasi) lavoro e famiglia, la madre che nasconde segreti di famiglia insvelabili, il solito stronzo ma figo e intrigante e la "guida spirituale" che ha un occhio di riguardo per la protagonista. Tutte cose già lett [...]

      Reply

    20. Il mio primo audiobook! Non avevo in programma di leggere questo libro, ma cercavo qualcosa di breve e leggero per un primo approccio con questo nuovo modo di leggere, ed è stata una bellissima esperienza. L'interpretazione della Capotondi è davvero ottima, mi è quasi sembrato di "ascoltare" un film. Il romanzo in sé è carino, è la tipica storia che ti fa passare in maniera spensierata un paio d'ore. Purtroppo, pur partendo bene, si perde nella seconda parte, che è abbastanza scontata e p [...]

      Reply

    21. È il primo libro della Gazzola che leggo e devo dire che mi è piaciuto. Ha uno stile moderno, fresco e molto diretto rendendo la lettura piacevole e accattivante. Tre stelle perché ho trovato il finale un po' frettoloso, forse anche troppo, a alcune parti della storia anche superflue che hanno solo allungato un po' il brodo togliendo spazio ad altro.È un libro però che nella sua semplicità ti da piccoli insegnamenti e un po' ti lascia qualcosa addosso a fine lettura. Se siete alla ricerca [...]

      Reply

    22. Un libro a cui ti senti legata prima ancora di iniziarne la lettura, e piacevolmente si rivela un legame efficace e profondo. Emma è un po' un alter ego a cui qualsiasi laureand*/laureat* si sente affine, ritrovando nelle sue parole le proprie ansie, il proprio vissuto e le proprie aspettative. Un romanzo scorrevole ma non scontato, con una storia abbastanza naturale, che riesce a tenere il lettore attaccato al libro. Lettura semplice e accattivante, protagonista quanto mai attuale. Una lettura [...]

      Reply

    23. 4,5"Un libro non è solo un libro. Un libro è un intero universo di sentimenti. E se non lo è, non è che un volume vuoto, inutile e nessuno se ne ricorderà"Il libro giusto al momento giusto. Un libro scorrevole, che coinvolge ed in cui è facile ritrovarsi (siamo state tutte - almeno una volta nella vita - delle tenaci stagiste) e che alla fine mi ha anche commosso. Tra le cose migliori, le scene con Tessai, delle vere perle di saggezza.Leggerò sicuramente altri romanzi di questa autrice pe [...]

      Reply

    24. Primo approccio con Alessia Gazzola, Non è la fine del mondo non è la fine del mondo.E' gradevole, scritto bene, anche con diversi spunti di riflessione qua e là ma ma tutto sommato non sorprende, lo sviluppo è abbastanza prevedibile.E anche la fine per non finire in modo banale e prevedibile (stile "e vissero felici e contenti") finire in un modo che secondo me non è né carne né pesce, tanto da farmi pensare che l'autrice si sia tenuta pronta per un sequel.

      Reply

    25. Questo libriccino, molto rosa fin dalla copertina, è banale. Solita stagista sfigata sul lavoro e in amore, solita capa che le offre un lavoro molto femminile, in un posto di lavoro molto accogliente, solito stronzo che la fa innamorare.So che l'autrice ha scritto un'altra serie di libri, tendenti più al giallo. Quindi è possibile che ci sia ancora la possibilità che legga qualche altro suo lavoroPer ora, questo è un romanzetto da leggere in spiaggia, senza impegno.

      Reply

    26. In realtà, 2,5.Carino, ma niente di eccezionale. Abbastanza scontato per la maggior parte della trama, o almeno io avevo immaginato gli sviluppi ben prima che accadessero, ma che sul finale mi ha lasciata un po' interdetta. Insomma, mi aspettavo qualcosa in più.Simpatici i titoli dei capitoli, ma troppo brevi, secondo me, che hanno frammentato la narrazione in modo decisamente esagerato.

      Reply

    27. Piacevole, anche se non è la Gazzola di cui mi sono appassionata. Un po' Kinsella ma mi sembra che manchi un po' di spessore. Il finale abbastanza sbrigativo e tutto sommato scontato. Ma mi è piaciuto!

      Reply

    28. It was OK - not to difficult to read for someone whose first language isn't Italian. Nothing exciting in the story, just your standard chic lit.

      Reply

    29. Nice book to read on holiday. The final is a bit hasty and disappointing, but all in all it remains a pleasant reading.

      Reply

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *